Archivio mensile:settembre 2012

Exit!

Annunci

“Guerra, Unica Igiene Del Mondo”

Aaahhh!!! Quest’ “uomo” ha catturato e sottomesso un Uomo in tempo di pace!

Corbezzolini..

😉

Non Perdere La Speranza Quello Che Cerchi Sarà Trovato…

“Raggiungi il portone di legno nel muro che non avevi mai visto prima.

Chiedi “permesso”prima di aprire il chiavistello, poi entra, cammina lungo il sentiero.

Un folletto di rosso metallo è appeso alla porta di verde dipinta, a far da batacchio,

non toccarlo: ti morderà le dita.

Attraversa la casa.

Non prendere niente.

Non mangiare niente.

Comunque: se una creatura ti dice che ha fame, nutrila.

Se ti dice che è sporca, puliscila.

Se urla che fa male, se puoi, lenisci il suo dolore.

Dal giardino sul retro potrai vedere il bosco selvaggio.

Il pozzo profondo che incontrerai porta al Regno d’Inverno,

un’altra terra esiste li’ in fondo.

Se qui ti volti indietro, potrai tornare sui tuoi passi, senza rischi; non ci perderai la faccia.

La mia stima di te non diminuirà.

Una volta attraversato il giardino, sarai nella foresta.

Gli alberi sono vecchi. Occhi che osservano dal sottobosco.

Sotto una quercia nodosa siede una vecchia.

Potrebbe chiederti qualcosa. Dagliela.

Ti indicherà la via per il castello.

Dentro ci sono tre principesse. Non fidarti della più giovane. Passa oltre.

Nella radura oltre il castello, i dodici mesi siedono attorno a un fuoco,

scaldandosi i piedi, scambiandosi storie.

Possono concederti favori, se sei educato.

Puoi raccogliere fragole nel gelo di dicembre.

Fidati dei lupi ma non dir loro dove sei diretto.

Il fiume può essere attraversato con il traghetto. Il traghettatore ti porterà.

(La risposta alla sua domanda è questa: Se cede il suo remo al passeggero,

egli sarà libero di lasciare la nave. 

Diglielo solo a distanza di sicurezza.)

Se un’aquila ti dà una piuma, conservala.

Ricorda: i giganti dormono troppo rumorosamente; le streghe sono spesso tradite dai propri appetiti;

i draghi hanno un punto debole, da qualche parte, sempre;

i cuori possono essere ben nascosti, e li tradisci con la lingua.

Non essere geloso di tuo fratello: sappi che diamanti e rose sono sgradevoli quando rotolano dalle labbra come rospi e rane: più freddi, persino, e affilati, e tagliano.

Ricorda il tuo nome.

Quello che cerchi sarà trovato.

Fidati dei fantasmi. Fidati di coloro che hai aiutato, ti aiuteranno quando sarà il loro turno.

Fidati dei sogni.

Fidati del tuo cuore, e fidati della Tua storia.

Quando torni indietro, ripercorri la strada dell’andata.

I favori saranno restituiti , i debiti saranno ripagati.

Non dimenticare le buone maniere.

Non guardarti indietro.

Cavalca l’aquila saggia (non potrai cadere).

Cavalca il pesce d’argento (non affogherai).

Cavalca il lupo grigio (tieniti forte al suo pelo).

C’è un mostro nel cuore della torre, e per questo cadrà.

Quando raggiungerai la casetta, da dove il tuo viaggio è iniziato, la riconoscerai,

anche se ti sembrerà molto più piccola di quanto ricordi.

Percorri il sentiero e attraversa il portone del giardino che non avevi mai visto prima,

se non una volta.

E vai a casa.

O costruisci una casa.

O riposa.”

Da N.G.

Simply.. Morning!

ON AIR NOW! On Next.. Stay Tuned!

flm_v_2_0_on_the_rocks

:)

–> Road Map —>

MLK

Corrispondenza Di “Amorosi Sensi” [Part.3] – “Under Pressure.. Down!”

…a cannoni freddi……

Bene Volp1,

adesso che oramai ci diamo del tu e dettoci quello che ci volevamo dire con grande serenità come è giusto che sia tra amici, proviamo un attimo a fare il punto della situazione.

Imminente stagione estiva per il San Vittore: [Non Pervenuto. Nessuno ne ha avvertito l’insostituibile mancanza. ndr]

-orbene dovrei vedere se un cuoco che sebbene non abbia intenzione di rimanere, abbia la serietà per poter onorare [Leccaculo Mode ON] il vs locale. Ci provo….. se vuoi posso fare una selezione e girarti le candidature ma dammi dei paletti da poter scrivere nell’annuncio FIC utilizzando il mio account.

Sull’eventuale futuro insieme:

Parlo per ipotesi ed eventualità….

il mio grande timore (sebbene abbia capito che evidentemente per motivi vs interni stiate creando una certa divisione dei compiti più netta e precisa sulla quale naturalmente non voglio entrare), è quello che Elizabeth prenda un eventuale mio ritorno come dispetto personale. Ho anche capito che il tuo interesse è focalizzato sul creare una continuità di sicurezza del reparto f&b senza mal di pancia e stress ulteriori a quelli che crea già  metabolicamente (e lo sai che se la figura della sala sarà collaborativa la cosa non si creerà mai altrimenti avremmo chiaccherato tre ore inutilmente); ma questo non mi da la certezza sulla risposta del mio dubbio che purtroppo considero pregiudiziale anche in caso di comparti stagni.

– ipotizzando anche un eventuale mio ritorno dovremmo combinare le condizioni di salario/alloggio singolo e relative spese/servizi ( collegabili al lavoro tipo lavanderia per es.), che siano sostenibili per l’azienda e soddisfacenti per me. Per stipendio annuale intendo dire una cifra da considerarsi anche su 13esima 14esima e TFR divisibile come è il caso di fare. Dunque se lo stipendio è X anche gli altri parametri dovranno essere indicizzati e uguali a X. In questo modo darei forse finalmente una regolarità alla mia vita senza fare 400 km e potrei sviluppare eventuali altri progetti correlati.

– vorrei portare in cucina i concetti del Total Quality Managment [..che non si scrive così! Fenomeno!! ndr1] il che comporta un cambiamento di visione delle cose interne/esterne partecipazione globale anche degli stagionali  ad obbiettivi aziendali concreti prefissati con premi in caso di raggiungimento. Significa coinvolgere, conquistare e diventare un punto di riferimento per l’imprenditoria locale che con tutto il rispetto è ancorata a concetti che il mondo (e non solo il mondo della ristorazione) ha definitivamente rifiutato. Sai che pubblicità Volp1? Altro che facebook…. [..e ve la siete proprio fatta! ..’na gran bella pubblicità!! in provincia e non solo… Keep In Touch! 4More.. Professionisti… “Del Buco” e dell’Interactivity!! ndr2].

-Siccome vorrei programmarmi il mio futuro in maniera quanto più possibile giusto, avrei piacere a sapere indicativamente (anche perché in alcuni casi la stagione inizia relazionandosi ad alcuni fattori quali clima, situazione generale ed eventi straordinari), quali mesi vorresti lavorare così da scaglionare il reparto vendite in questi mesi (i lotti richiedono preparazione e pubblicità per avere i risultati che ottengo normalmente).

-il mio futuro lavorativo deve passare attraverso formazione professionale e corsi d’aggiornamento. Non vorrei mancarli fintanto che ho questa grinta e voglia che mi brucia dentro (mi asterrei nei periodi tosti ma vorrei far partecipare tutti i ragazzi a turno ai corsi).

-sull’alloggio sarei felicissimo di averlo vicino al ristorante, piccolo va benissimo purchè ci stiano oltre alla mia stanza , quella che ospiterebbe eventualmente X e Y ma anche il mio negozio di “antiquariato”.

Ma volendo, forse/purtroppo/chissà,  che sia sufficiente ad ospitare un single sulla quarantina (spero di no), che magari si fa un’altra vita.

-ancorarsi a convinzioni personali nel lavoro (spesso purtroppo mi capita) non funziona, per cui dovremmo scardinare (noi squadra cuochi) in seno alla cucina alcune convinzioni autolimitanti stando attenti a non sconvolgere la natura di un bel locale di mari e monti di Hotel in località turistica.

Ma tutto ciò che può attrarre il cliente, tutto ciò che fa cassa mantenendo qualità ed immagine passi pure. Organizzare serate o degustazioni, aprire le porte a collaborazioni esterne di case vinicole piuttosto che agricole è cosa buona e giusta purchè rispetti le cose dette. Magari un domani organizzare corsi di cucina piemontese oppure invitare a cucinare grandi chef in una serata…. Tutto questo o forse niente potrebbe essere inserito se riuscissimo a creare un brand definitivo del locale che grazie a voi e anche a Dio [… ON NEXT.. ndr3], ha la nomea di essere un ristorante dove si mangia bene e non ti trattano a calci, cosina mica da ridere al giorno d’oggi.

-far divenire il ristorante una creatura bella ed efficace, migliorando l’organizzazione (food cost,programmazione,risparmio energia) a tal punto , da avere più tempo per il marketing, customer satisfaction o problem solving e perché no: per vivercela bene con una bella cena insieme o un uscita amicale.

-infine gradirei sapere se hai delle idee a riguardo del settore f&b o più in generale sull’attività così da conoscerle approfonditamente e poterle condividere con te.

In conclusione:

ti sto scrivendo ascoltando una delle più belle canzoni del rock di sempre, “Under Pressure”.

I Queen (anzi Bowie) doveva registrare una parte cantata del disco “Hot Space” del 1981 ma sentendo la registrazione fu molto deluso e decise di scrivere

direttamente un pezzo con John Deacon. Tra discussioni ineivtabili tra prime donne, crearono “people on the streets” che poi venne chiamata “Under Pressure”. Finito il pezzo, in un primo momento di incertezza venne quasi esclusa dall’album “Hot Space” dove poi fortunatamente entrò salvando l’album (il peggiore dei Queen se si esclude “Fash Gordon Soundtrack” ndr).

Adesso da quei 3,57 minuti  nati per caso venne fuori uno dei più bei pezzi della storia del rock, a mio parere  (e non solo mio)nella parte del cantato di Freddy Mercury, uno dei più bei pezzi in assoluto in grado di gareggiare con “Stairway to Heaven” degli Zeppelin o l’assolo di “Confortably Numb” dei Pink Floyd.

Spero che la nostra amicizia o il risultato del  nostro eventuale futuro lavoro prenda spunto da questa storia stranamente vera ed incredibilmente magica [It’s A Kind Of “Magic”.. For Sure! ndr4] anche per dare un senso [Palanche.. & F.i.g.a.!! Binomio Insuperabbbile! Come Il Tonno.. NDR5] ed un valore a tutti quei vuoti che si creano inevitabilmente vivendo.

Forse un giorno l’ascolteremo insieme?

Grazie per l’opportunità che mi stai dando Volp1 quale che sia il nostro futuro.

Joe Di Faggio

Trivia Time! Who Is Who?